top of page

Il Sifone della Dragonera.

Aggiornamento: 28 giu 2023

di Gherardo Biolla



E' l'inverno del 2022 quando decido di coinvolgere l'amico e allievo Fabio Livoni a riprendere le esplorazioni della grotta della Dragonera.

Dopo l'ultima immersione del 2016 avevo individuato quello che sembrava essere il ramo attivo della condotta, adesso era giunto il momento di andare a verificare.


Nella prima immersione ci occupiamo di mettere in sicurezza la grotta cambiando le vecchie sagole fino al punto precedentemente raggiunto: una bella pulizia. Nella seconda immersione ci siamo infilati nella stretta condotta contro corrente, raggiungendo la profondità di 17 metri e, dopo aver fatto una curva a sinistra, ci siamo ritrovati davanti la nostra sagola alla profondità di 11 metri, facendo quindi un perfetto cerchio al di sotto della sala conosciuta a - 11 m. Ci era sfuggito qualcosa? Dove era la prosecuzione? La stranezza era che alla profondità di 11 metri la corrente, che prima ci arrivava di fronte, di colpo arrivava da dietro; doveva quindi esserci un'altra condotta. Ecco che, nella terza immersione individuiamo, sempre alla profondità di 11 metri e proprio dove ci eravamo ricongiunti nel cerchio precedente, una condotta che, dopo una netta curva a destra seguita da una curva sinistra, si inabissa in uno stretto pozzo quasi verticale. La sagola è stata fissata alla profondità di 27 metri, la grotta continua a scendere con una leggera curva a dx e una strettoia oltre i 30 metri di profondità. Ci sono ottime e importanti possibilità di prosecuzione e di studi idrogeologici, i lavori continuano...


Segue un piccolo Trailer in attesa del video integrale!













255 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page